Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie

I cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito e alla profilazione dell'utente per fini statistici. Proseguendo nella navigazione o chiudendo questa finestra, presti il tuo consenso all'installazione dei cookie.

Chiudi

AF Informatica - SSD

SSD

Gli SSD sono un prodotto in circolazione ormai da anni, ma solo in tempi più recenti i prezzi hanno raggiunto livelli tali da consigliarne l'adozione senza remore, a patto però di non usarli come soluzioni per l'archiviazione dati.

Gli SSD nascono per ospitare il sistema operativo e le applicazioni di produttività usate con maggiore frequenza. Prova ne sia che è tuttora consigliabile l'acquisto di soluzioni da 128 / 250 GB, affiancandole a un hard disk da 2/3/4 terabyte da destinare a compiti di archiviazione.

Oggi SSD e hard disk sono spesso complementari, più che diretti concorrenti: capacità e prezzi sono troppo diversi. In futuro però la situazione è destinata a cambiare con l'arrivo di prodotti consumer da 4 terabyte e oltre.
Per il momento il consiglio di base per chi ancora non investito denaro in questo componente è di farlo, e subito. Quale SSD scegliere? Anzitutto dovete decidere quanta capacità vi serve per ospitare sistema operativo e i software che usate più spesso, poi date uno sguardo ai prezzi. E le prestazioni? Sono importantissime, certo.

In questo momento il settore degli SSD sta vivendo una stagione di cambiamento. Per anni l'interfaccia SATA si è dimostrata più che sufficiente per offrire prestazioni elevate. Gli SSD SATA rimangono molto veloci se paragonati agli hard disk, ma il settore in evoluzione ha partorito nuove unità che si collegano tramite le linee PCI Express. Vi sono diversi formati di SSD PCI Express, da quello a scheda a quello tradizionale fino ad arrivare alle soluzioni compatte M.2 (che ricordano un modulo di memoria RAM).

Si tratta di prodotti davvero veloci, molto più degli SSD SATA. Nelle operazioni comuni vedrete maggiori differenze prestazioni passando dall'HDD all'SSD che tra due SSD differenti, ma con operazioni ad alto carico gli SSD PCI Express possono darvi quella marcia in più. Non stiamo parlando dei giochi, dove un SSD SATA può andare più che bene, ma di carichi professionali, come i test che eseguiamo nelle recensioni.

Infine nella scelta degli SSD possono essere importanti altre caratteristiche, dalla presenza di un sistema di condensatori per la salvaguardia dei dati in assenza di energia, alle tecnologie di codifica dei dati supportate. Inoltre c'è anche chi guarda i consumi - ma in linea di massima gli SSD sono prodotti piuttosto efficienti - ma il più delle volte sono capacità e prezzo a definire gli acquisti.

Ma se avete soldi da investire guardate la proposta di FixStars.

Grande capacità ad alta densità

Abbiamo implementato una configurazione ad alta densità privo di problemi di surriscaldamento e di prestazioni. Utilizzo della memoria flash per i dispositivi mobili di piccole dimensioni il SATA 2.5 "SSD - normalmente destinati per lo stoccaggio classe gigabyte - è stato adattato con successo per contenere grandi capacità fino a 13TB di un impressionante.

Come saranno necessari meno drive, ne consegue che i costi operativi come i costi di telaio / rack, i costi di manutenzione, i costi energetici, i costi di gestione guasti ecc ... sono naturalmente ridotti.
Tempo di registrazione (tempo medio per unità 13TB) * 1

4K non compressi 60fps: 4,3 ore
4K H.265 / HEVC (trasmissione di Qualità) 60fps: 823 ore
Full HD H.264 (Trasmissione Qualità) 29.97fps: 1924 ore

 

foto di AF Informatica.

Banner Joomla